U HAC ver di altri orizonti

0

A più anziana di e squadre di handball isulane principierà, questu annu, un percorsu novu. Cù u scambiamentu di presidente è d’addestradore, i “neri è bianchi” volenu, avà, riparte nantu à un altru prughjettu intornu à u sviluppu di a trafila feminile è di a pulitica di furmazione…

A demissione di Stéphane de Nobili di a presidenza di u HAC hà custrettu l’inseme di i dirigenti à un scambiamentu in internu ma senza, à dilla franca, fà una revoluzione maiò. Cusì, ghjè un anzianu di a casa “nera è bianca”, Jérémy Grisel chì ne hè à u capu. À trenta anni, quellu chì fù in a squadra tecnica durante ottu anni, cunnosce abbastanza bè u HAC. À fiancu à elli, dirigenti novi è dinò un addestradore novu: Xavier Leseur. À 47 anni, st’anzianu addestradore d’Epinal rimpiazza à Stéphane Petreto chì hà fattu un travaglione dapoi anni è anni. “Avemu vulsutu dà un slanciu novu à a squadra, spiega u presidente, a gestione si ferà di manera cullettiva. U scopu hè di custruisce à longu andà.” S’ellu principia un percorsu novu arrimbatu à ciò chì hè statu fattu sin’à d’avà, u HAC averà ambizione. Prima quella di purtà a so squadra feminile ver di a N1 à cortu andà-passerà per un rolu più impurtante questu annu in N2- ma dinò è à tempu, travaglià intornu à a furmazione. A ripresa di a squadra una si ferà d’aostu, u tempu d’arricchisce u gruppu. U campiunatu, ellu, hè privistu d’ottobre cù un primu macciu di fronte à u….HPA

Sparte

Dipusità unu cummentariu