U GFCA vicinu di e stelle

0

A squadra di Fred Ferrandez si spiazza issu sabbatu in Montpellier, secondu di a classifica. Un maccione chì pudaria permette à i rossi è turchini di pudè in casu di vittoria, avvicinà si di u so “Graal” è forse, ghjucà a fine di campiunatu in i trè primi. Una bona nanzu d’attaccà a fasa finale. L’occasione, dinò, di cuntinuà a seria storica.26587690-27268674

Strasordinariu, eccessiunale, storicu, mancanu i qualificativi per analizà a seria ch’ellu face u GFCA dapoi a ripresa di ghjennaghju: sette vittorie di fila. Cusì, è dapoi a scunfitta dura ma logica di fronte à Nizza, u 21 di ghjennaghju à U Palatinu induve i rossi è turchini ùn eranu più maestri (2 scunfitte), u cullettivu rossu è turchinu hà ritruvatu u so ghjocu è a so fiara. Resultatu: sette vittorie (Narbonne, Rennes, Toulouse, Tourcoing, Poitiers, Cannes è Sète), dui set persi in Cannes è unu di fronte à Tourcoing. Tandu cù vinti punti di fila, facenu dubbità l’avversarii chì t’anu una pressione tamanta à u mondu nantu è spalle. Quartu di a classifica cù 39 punti (ghjè u tutale di l’annu scorsu à a fine di u campiunatu), issu GFCA quì hè capace di fà ne di più! “Ùn la sò, spiega Fred Ferrandez, noi avemu l’abitudine di piglià i macci unu apressu à l’altru. Feremu i conti à a fine. nanzu, un maccione ci aspetta issu sabbatu in Montpellier. Forse una finale di a fasa regulare…”

Dapoi a ripresa, a squadra di Montpellier, seconda (43 punti) hà persu solu un macciu (in Chaumont) per ottu vittorie. L’occasione, forse, per u GFCA di piglià a so rivincita dopu à u 0-3 di u 22 di dicembre…

 

Sparte

Dipusità unu cummentariu