Prima scunfitta per u GFCA

0

A squadra aiaccina hà persu u so primu macciu di a stagione sabbatu scorsu à u Palatinu di fronte à Poitiers. Eppuru, avia a partita in manu nanzu di lentà, forse fisicamente in a quarta è cinquesima parte.

Dopu à un arrestu di guasgi sette mesi, u volley ripigliava sabbatu scorsu. Per u GFCA, ghjè un alba nova chì si pesa. A crisa sanitaria hà fattu male ch’ellu sò pertuti i ghjucadori “rossi è turchini” fora di Roatta è Aria. Ma u “macu” aiaccinu avia fattu u so mercatu è truvatu qualchì atletu di prufilu interessante. È s’aspettava sabbatu issa prima partita per vede u GFCA 2020-2021. D’una manera generale, si pò ritene d’issu macciu di fronte à Poitiers (settesima di a classifica nanzu à l’arrestu di marzu), a qualità d’inseme di u Gazelec: serviziu pudente, recezzione di qualità, muru, cuesione, leia trà a passa è u compiapuntu (u Cubanu Romero, 18 punti) è, marca di a “grinfia” Ferrandez, l’estru “rossu è turchinu”. Di fronte à   una squadra chì era più avezza à sviluppà u so ghjocu (cù solu dui nuvelli), u GFCA (mancu trè settimane di preparazione) hè statu à l’appuntamentu dopu avè persu a prima parte (22-25). Ci vole à dì ch’in faccia, u Bresilianu Neves (22 punti in tuttu) hà fattu male. Ma in seconda è terza parte, l’Aiaccini anu pigliatu a suprana nantu à u so avversariu per vince, in fine 2-1 (25-18, 25-21). Fermava, tandu, à finisce u travagliu. Ma l’omi di Brice Donet avianu vistu u periculu. U tecnicu di Poitiers avia dumandatu à i so ghjucadori d’esse più prisenti è di passà per u centru. Resultatu: 2-2 (22-25). Tandu, ci vulia un ultima parte per attribuisce a vittoria Troppu cortu fisicamente, u GFCA hà guardatu u so avversariu infilà i punti è compie l’affare in puchissimi tempi (8-15). Una scunfitta per u GFCA ma quantuque elementi pusitivi per a seguita di u campiunatu…

Sparte

Dipusità unu cummentariu