L’ACA in periculu

0

A scunfitta issu marti di fronte à Brest in Timizolu (0-2) ùn face micca l’affare di l’ACA di sculliscia di manera periculosa ver di a diciottesima piazza. Senza vittoria dapoi u vintidui di ferraghju, a squadra aiaccina dubbiteghja monda. In più di què, s’aspetta un spiazzamentu abbastanza difficivule vennari in Nancy…ajaccio-hac-2-750x410

I macci si seguitanu è s’assumiglianu per l’ACA. Issu marti, di fronte à Brest, certu, secondu di a classifica, i “rossi è bianchi” anu prinicipatu bè a partita cù qualchì occasione. Pudemu, per indettu, pensà à quella di Boe Kan (28ma) ch’avaria pussutu scambià u scenariu d’issu macciu. In più, i Brittoni anu marcatu à qualchì seconda di a fine di u primu tempu. Dopu, hè statu troppu difficivule per rivene, chè u gruppu dubbiteghja dapoi dui mesi. In fine, una scunfitta, a seconda di fila in Timizolu è una seria di ottu macci cù solu, trè punti in a stacca. Ùn ci vole micca à piattà si, ghjè u percorsu d’una squadra candidata à a relegazione. Fermanu, avà, quattru macci, è micca i più faciuli (Nancy è Troyes for di casa, Lens è Orléans in Timizolu). Ci hà da vulè à reagisce è piglià omancu quattru punti per sperà cuntinuà in Lega duie di lugliu. L’ACA hè capace d’andà à cercà u so mantenimentu, aldilà di u ghjocu, saria  u stintu “biancu è rossu” chì li pudaria permette di ghjunghje à u so scopu…

Sparte

Dipusità unu cummentariu